" I percorzi del'impressiunismo "

Da Renoir a Toulouse-Lautrec, da Gauguin a Monet

Catalugo dela Mostra ala Mole de VanvitŔli

Ancona, 2004

Recenziˇ de Piero Rumagnoli

 


 

Nun capita spesso, ma stavolta al'Assessurato ala Cultura del Cumune d'Ancona j Ŕ venuta n'idea bona.

Dice, Ancona Ŕ na citÓ de passagio che d'istate ce se ferma pe' qualche ora 'n zzacu de turisti che ha da pijÓ el traghÚto pela Cruazia o pela Grecia, e prima che jÚ parte la nave ciÓ da spetÓ qualche ora senza fÓ gnente. E alora nialtri j metÚmo a dispusiziˇ u' spazio espusitivo de prestigio cume la Mole, na mostra dal titulo pretenzioso come "I Percorzi del'Impressiunismo", cuscý cun quatro soldi fÓmo bela figura e magari de tuta sta gente ce ne sarÓ qualchiduno che s'aricorda d'Ancona e la prossima volta c'artorna cun calma e spende pure 'n po' de quadrini! 

L'idea Ŕ bona e sopratuto ecunomiga perchÚ se sa, j Impressiunisti hÓne lasciato in giro capulavori che costa i miglioni (de euri!) e che i musei fÓ a cazzoti pr'avÚceli, ma dato che era gente che prima da diventÓ famosa s'arabatava per magnÓ dˇ volte al giorno, ciÓne lasciato na pruduziˇ sterminata de 'n po' de tuto: sghizi, disegni, stampe, cupertine de giurnali, vignete satirighe! Inzzoma, uno se p˛le chiamÓ ancora Renoir ma de roba in giro cula firma sua ntÚle mÓ dj culeziunisti d'arte ce n'Ŕ armasta tanta 'n bel po'.

E alora, a mÚte in piedi na mostra de ste opere, dýmo cuscý, minori, de sti geni francesi dela pitura, basta 'n culeziunista o n'esperto, e nun c'Ŕ bisogno da scumudÓ i grandi musei e caciÓ f˛ri cifre da capugiro pr'i prestiti e pel'asciguraziˇ.

La mostra del'istate 2004 Ŕ venuta bŔ, tant'Ŕ vero che l'hÓne prulungata ancora de qualche mese. Questo Ŕ 'l catalugo, che Ŕ cumpleto e piacevule. Poghe chiachiere - giusto 'n paro d'articulÚti semplici semplici al'inizio - e tante foto.

A dimustraziˇ de cume se p˛le fÓ le robe per bŔ ancora senza spŔnde i miglioni. Basta avÚcce le idee bone.  


Torna al'indice d'i libri