" Su e gi¨ per il Montagnolo "

a cura de MASSIMO GALEAZZI

Due passi ... nel tempo dal litorale a Posatora,

dalla Grotta al Carmine, dal Fornetto al

Ghettarello ... e 'na sfuggita a Candia

Recenziˇ de Sauro Marini

 


 

Ci˛ un debito con Massimo Galeazi, perchŔ m'ha fato avÚ la copia del stu bel libro da un zaco de mesi e, ancora se l'ho leto e me'l zo gustato subito e tuto d'un fiato, nun ho truvato mai el tempo de faje i cumplimenti su stu sito nostro.

Certo che bisogna a faje i cumplimenti, a l¨ e a tuti i ragazi del Centro Papa Giuvani XXIII che, soto el cuurdinamento de Massimo, s'Ŕne impegnati per da ala luce stu vulume che Ŕ un bel spacato dela storia de un pezo de Ancona, de qula Pusatora che na volta era na fraziˇ stacata dala "citÓ" e che piano piano Ŕ stata assurbita e Ŕ diventata un pezo de Ancona urbana.

E partendo dal Montagnolo Massimo e i ragazi del Centro ce fane fa un giro panuramigo de Pusatore, del Furneto, del Ghetarelo, de Candia, racuntandoce storie e ricordi racolti tra j anzianeti che Massimo Ŕ 'ndato in giro a intervistÓ per fasse racuntÓ la vita de na volta.

Chi Ŕ uriginario de qule parti pudrÓ ritrovÓ ntÚ stu libro pezi dela storia dej antenati, ma ancora per chi nun Ŕ nato da ste parti i raconti e le futugrafie rapresentane un patrimonio impurtante dela vita de Ancona, de come se viveva na volta fori dal centro dela citÓ.

Un aspeto impurtante Ŕ che stu libro se pole avŔ co' un cuntributo libero che - na volta rifate le spese per stampalo - andrÓ a fený in beneficenza al Centro Papa Giuvani XXIII per le ativitÓ in favore dej ospiti disabili.

Chi Ŕ interessato p˛le mandÓ na meil    che nialtri ve famo mete in cuntato cun Massimo.

 


Torna al'indice d'i libri