Romulo Marinari (Romolo Marinari)

Romulo Marinari Ŕ stato uno d'i giugatori pi¨ lungevi dela storia del'Ancunetana. La sua presenza Ŕ stata 'na custante ntÚla segonda metÓ d'i Ani Venti e la prima metÓ d'i Ani Trenta, pr'un tutale de tredici stagiˇ cu la majeta roscia, intervalati solo da 'n’unica stagiˇ sfigata cu la majeta nerazura dela Milanese (che saria po' l'Inter). Pe' le sorti de l'Ancunetana se pole dý che Ŕ stata 'na furtuna l'infurtunio serio che Rumuleto ciÓ 'vuto 'na volta trasferitu a Milano, 'ndˇ je se stava a presentÓ 'na grand’upurtunitÓ de cariera. Ricurdamoce ancora del fato che, oltro che come giugatore, Marinari ha legatu el nome suo ala storia del'Ancunetana cume alenatore 'ntj teribili primi Ani Cinquanta, dopu la dramatiga retrucessiˇ dala serie B (che l'Ancunetana ciÓ messo la belezza de 38 ani pr'arturnacce)... ma questa Ŕ n'antra storia. Romulo giugava in gabina de regia e era famoso, oltro che pr’i goli che segnava, supratuto pr’i passagi (adŔ se chiamane "Óssiste") che faceva al'ultimo omo. La specialitÓ sua erene i calci de puniziˇ e i tiri cul'efeto: famoso Ŕ armasto un gol ntÚl giorno de Capudano del 1924 quanto l'Ancunetana giug˛ 'na partita amichevule cu l'AtletichCleb de Budapeste (la squadra da 'ndˇ veniva l'alenatore Molnar): Romolo s’Ŕ purtatu guasi finu ala linea de fonducampo, po' ha fatu partý 'n tiro stranu na muchia ch’ha inganatu cumpletamente el purtiere mandandulu... a farfale mentre el palˇ entrava ntÚla rete.