vernaculo e diauleti

roba al peperuncý, riservata a 'n publico magiurene

 

Tra marito e moje

 

Questa Ŕ na registraziˇ segreta tra marito e moje:

- Erziglia, te vedo triste e imagunita; cusa ciÓi? V˛i un rigalo? Te compro na pelicia! -

- Si te fa piacere, Gustý, fame sta pelicia? -

......

Qualche giorno dopo:

- Erziglia, t'ho rigalato la pelicia, ma 'ncora te vedo mogia mogia; cusa ciÓi? V˛i un altro rigalo? Te compro 'n diamante? -

- Si te fa piacere, Gustý, fame stu brilante! -

......

Dopo dˇ giorni:

- Erziglia, t'ho rigalato la pelicia, t'ho rigalato un brilante, ma 'ncora te vedo c'un palmo de muso; cusa ciÓi? V˛i un altro rigalo? Te compro 'n bracialeto? -

- Si te fa piacere, Gustý, fame stu bracialeto! -

......

Dopo tre giorni:

- Erziglia, t'ho rigalato la pelicia, t'ho rigalato un brilante, t'ho rigalato un bracialeto, ma 'ncora te vedo triste e imagunita; cusa ciÓi? Se p˛le sapÚ che cazo voi??? -

- Unu qualziasi Gustý, unu qualziasi!!! -

 


torna al'indice d'i peperuncini