La Croce Giala


La Croce Giala sci ch' un'opra santa,
e merita; e s' fata sempre unore.
Ancona va superba, se ne vanta
d'avece 'j uperai tanto de core.
Come ce stane, pori cani; quanta
ambizio' ciane tuti; quanto amore!
Davero che a vedeli uno s'incanta...
Presto qua, presto l: propio, da core!
C' un orefice po', un certo Gustao, 
ch' roba da non crede! Com 'j piace:
che fanatigo ch'; che socio brao!...
Un altro come lu' non ce n' uguale.
 tanto umanitario ch' j dispiace
quando non c' nisciuno che sta male!

Palermo Giangiacomi - da "Opere scelte"