Sei piedi in d intel leto


- Cus' gi piedi al leto, dime ah?!
Me vie' 'n zuspeto, conta 'n po' sti piedi
me pare tropi, sente 'n po' quagi.
- Sarane quatro, tasta si nel credi.
 
- No, questi cinque, sei, li senti a qui?
- Ma lassa 'nd, cus' d sta gazara,
va gi pertera e tsteli da l;
nun cende sa la luce costa cara!
 
- Va b, vagu al'uscuro e si per caso
ce trovu un zampo in pi sclteme coca:
c'un mucigoto te smacelo el naso,
te fagu magn i denti dela boca!
 
- Ma di, va gi a cuntli, di fagoto,
tasta si ce n' quatro a l 'ntel leto.
- D, tre, quatro - Hai visto sciabigoto!
Cusa ciavevi d 'ntel cerveleto?!
 
- Oh, cii ragi Mariana che babei!
Quant'eru l oh, me pareva sei! -


Ernesto Marini - Nazar - da "El cicer del Porto"