Andrea Panzini Emersberger

i pueti de AnconaNostra


punto elenco

Ancona mrta


 

T'arcrdi q'la cga lja, bambi?

...qund' rimi degnti su q'i fiori

cu'j scanucti ptali cu'i gmbi?

Amore miu luntnu, quand'artorni?

 

Q'i fiori gelzzum' ch' puri e sbinchi

e che sprufuma l'ria a tuta Ancona,

q'i fjli diamantini duri e strchi,

q'i mmuli pecti che nun torna.

 

Amore miu, pectu, 'na madna!

'St' aricia tuta mola che nun trna!

'Sta pace d'ucel' che sbzza rme,

'ste prle 'ntra l'erbce.......'stu purme.

 


Ancona morta

Ricordi quella notte a luglio, bambi? / ...quand'eravam' planati su quei fiori /

coi petali pi deboli coi gambi? / Amore mio lontano, quando torni? /

Quei fiori gelsomini puri e bianchi / e che profuman' l'aria a tutta Ancona, /

quei bimbi adamantini duri e stanchi, / quei piccoli peccati non ritornano. /

Amore mio, peccato, un accidenti! / Quest'aria tutta zuppa che non tuona! /

E' pace di uccellin' che abbozza rime, / o perle fra l'erbacce...o belle feste. /  


INDICE POETA    -    INDICE GENERALE POETI