Andrea Panzini Emersberger

i pueti de AnconaNostra


punto elenco

De su le fizze de lcighe stle

Questa poesia ha ricevuto una segnalazione con menzione speciale al premio varano 2008  e pubblicata sul libro "Poesia nei dialetti marchigiani".


 

Fizze de mgi, de cghe le trzze

'ntra mre e mri de prti ch' nvi.

 

Stle se grmpa, lampre che slmpa.

Zzmpa che sfrgia 'l garb' che sbgia.

 

Furtor' de mnta i paccasssi arglla,

j chi e i pulmoni se fne de glla.

 

Se pintirchia le m' sopr' i cchi,

ple d'istti, l'istti ne albne.

 

Cme laloni, drme de p',

rabte neme, flighe vle,

 

flighe frzze flighe gte

de su le fizze de lcighe stle.

 

Fizze de mgi, de cghe le trzze.

Prtunvi che smci, Prtunvi felci.

 

Sopra le ciocche di lucide stelle

Ginestre in ciocche, di notti le trecce / tra rovi e mari di porti nuovi. /

Stelle s'aggrappano, lampade lampano. / Zampa che graffia il garbino che cade. /

Odor' di menta i bacicci regalano, / gli occhi e i polmoni si fanno di galla. /

Si pitturicchian' le mani sui ciotti, / estati in polvere, estati biancastre. /

Come puledri, pelli di pane, / rbide anime, fulminee vele, /

repenti frecce rapide andate / sopra le ciocche di lucide stelle. /

Ginestre in ciocche, di notti le trecce. / Portonovi che scruti, Portonovi felici. /


INDICE POETA    -    INDICE GENERALE POETI