Andrea Panzini Emersberger

i pueti de AnconaNostra


punto elenco

Le fjle de la Lna (Le figlie della Luna)

Con tanti auguri da Andrea Panzini per un felicissimo 2009


 

Cus' che si, 'sta cga, oh dolcia Lna?

La flcia che sberlciga su 'l cle

o, mmula, sbarli cme cna?

O forsi sgoli e vai a le incuntrarle

 

cun fjle ch'ne llere e calma

'mprecsa Te si cme q'la stla

che pja le bve e arzzle cme pima?

Sbarlma e le sbalschi e a la pi bla

 

je fi le cirme e anco' le caculne,

je sbzzi le canzzone de l'Amore...

'Ste fjle tute qunte se f blne

 

e se sbagchia i lbri cu' 'l culore

de q'la Lna cndita...a la fne

de 'sta smortta ffula che smre.

 

Bologna, 31 dicembre 2008

Che cosa sei, stanotte, oh dolce Luna?

La falce che riluccica sul cielo

o, piccola, Tu ondeggi come culla?

O forse voli e vai ad incontrare

 

le bimbe divertite che dan' spago

perch Tu sei come quell'aquilone

che prende i venti e sale come piuma?

Fa giorno e Tu le sbirci e alla pi bella

 

Tu fai boccacce e pure le moine,

le accenni le canzoni dell'Amore...

Le bimbe tutte quante si fan' belle,

 

le labbra si sbaciucchian' col colore

di quella Luna candida...alla fine

di una sbiadita favola che muore.

 


INDICE POETA    -    INDICE GENERALE POETI